STAIMANZO.COM HOME PAGE | FAVORITES | | BLOG | | ANTOLOGIA | | BIBLIOTECA | | DOWNLOAD |
Il Controllo del Vicinato

Recentemente l'Assessorato alla Sicurezza del mio comune ha promosso il progetto denominato Controllo del Vicinato, un progetto che non condivido e che un po' mi preoccupa. Ho voluto sapere di piu', in questo articolo le informazioni che ho trovato a riguardo.

Il Controllo del Vicinato, che, a quanto dicono i suoi sostenitori, sta ottenendo successi e si sta diffondendo in Italia, puo' sembrare a prima vista un idea geniale che si basa sul seguente assunto: se tutti stiamo piu' attenti ad eventuali atti criminosi gli atti criminosi calano. I fan del Controllo del Vicinato prendono questo assunto come vero, mentre in realta e solo una tesi tutta da dimostrare.

Definizione

Sulla versione in lingua inglese della Wikipedia viene data la seguente definizione1:

A neighborhood watch is an organized group of citizens devoted to crime and vandalism prevention within a neighborhood. In other words, neighbourhood watch is a crime prevention scheme under which members of a given community agree together to keep an eye on one another's properties, patrolling the street - and reporting suspicious incidents to the police. The aim of neighbourhood watch includes educating residents of a community on security and safety and achieving safe and secure neighbourhoods. However, when a criminal activity is suspected, members are encouraged to report to authorities, and not to intervene.

Quindi il Controllo del Vicinato e' un gruppo organizzato di cittadini con lo scopo di prevenire crimini e vandalismi che opera su un territorio ristretto, un quartiere o una porzione di essa. Ma la definizione di Wikipedia ci tiene a spiegare meglio e "in altre parole" dice che il Controllo del Vicinato altro non e' che un accordo tra i membri di una certa comunita' di contrallarsi l'un l'altro le relative proprieta' e di avvisare le forze di polizia nel caso si veda qualcosa di sospetto.

Come attivita' accessoria viene anche riportato l'insegnamento ai residenti di una certo quartiere di metodi per renderlo piu' sicuro.

Si ricorda poi, sottolineandolo, che la filosofia del controllo del vicinato e' quella di contattare sempre la polizia e di non intervenire.

Prime considerazioni

Gia' dalla definizione si capisce come l'obiettivo del Controllo del Vicinato equivalga con quello che e' un preciso obbligo di cittadinanza: non fregarsene di quello che succede intorno a noi e chiamare le forze dell'ordine nel caso fossimo testimoni di reati o di situazioni che potrebbero dar vita ad un reato. E' un po' come se venisse fondato il Niente Cartacce a Terra con l'obiettivo di organizzare gruppi che non buttano le cartacce a terra.

E anche il merito di portare l'attenzione su un tema importante e' del tutto fittizia vista l'importanza del tema dell'insicurezza e la priorita' che i cittadini danno a questo problema.

Un altro punto fondamentale riguarda il fatto che non si tratta di un momento, un corso di formazione in cui si impara come difendersi dai ladri, ma di una cosa permanente: ci si organizza, ci si iscrive, ci sono referenti e "capi".

Il mito fondante

Il Controllo del Vicinato in Itali

Il mito della sicurezza fai da te

Gli studi sul Controllo del Vicinato

Basterebbe leggere le conclusioni del lavoro di Trevor Bennett e altri2 per capire che l'efficacia del Controllo del Vicinato e' tutt'altro che provata. Dietro alla volonta' degli autori di concludere che il Controllo del Vicinato funziona ci sono tutti i dubbi di chi sta dicendo qualcosa in cui non crede e che i dati che ha potuto raccogliere sono tutt'altro che confortanti.

Piu' definitivo sembra il giudizio riportato nello studio del 2002 preparato per il Congresso degli Stati Uniti dal National Institute of Justice e dall'University of Maryland3: "il piu' antico e meglio conosciuto programma comunitario di sicurezza, il Controllo del Vicinato, e' inefficace nel prevenire i crimini.".

Ci sono altri studi piu' benevoli con il Controllo del Vicinato, ma tutti, anche quelli piu' positivi, inseriscono nei loro giudizi incertezze, limiti, condizioni. Cosi' non sono invece le asserzioni dei sostenitori del Controllo del Vicinato in cui i vantaggi sono significativi e certi.

I rischi

Conclusioni


1La pagina in lingua italiana della Wikipedia l'ho creata io mentre scrivevo questo articolo. Quella precedente e' stata cancellata in quanto non era altro che un copia e incolla di una pagina del sito dell'associazione (www.controllodelvicinato.it) e quindi evidentemente autopromozionale.


Staimanzo.com
marcello.novelli@gmail.com
Wikipedia: Neighborhood Watch
marcello.novelli@gmail.com