Staimanzo.com Home Biblioteca

Labatut, Benjamin

Quando abbiamo smesso di capire il mondo

Adelphi

800 - Letteratura

Data Acquisizione: 12/02/2021

Anno prima edizione: 2019

Anno stampa: 2021

Pagine: 178

Lingua: ITA

Recensione:
La fisica ha come suo compito specifico quello di capire il mondo e il livello di comprensione del mondo ha plasmato la vita degli uomini. Platone, Galileo, Newton, Einstein, non hanno solo fatto scoperte scientifiche ma hanno modificato la società in cui hanno vissuto. La Meccanica Quantistica e il Principio di Indeterminazione di Heisenberg hanno plasmato la società del Novecento. Il mondo non è completamente conoscibile, la natura non è completamente rappresentabile, la vita degli uomini non è determinabile. Tutto questo è sottolineato in "Quando abbiamo smesso di capire il mondo" di Benjamin Labatut attraverso il travaglio con cui le maggiori scoperte della fisica del novecento sono venute alla luce. Gli scienziati vivono una trasformazione mentale e corporea e la scoperta è spesso figlia di una allucinazione o di una epifania. Libro scritto con il metodo della scrittura a valanga: ogni paragrafo è conseguenza del precedente ma non necessariamente lo completa. Il discorso continua a restare aperto mentre si viene portati nel posto dove l'autore vuole condurci.

| Fisica moderna |  | Meccanica quantistica |  | Novecento | 

Partono da qui:

  • Rovelli, Carlo - Helgoland:
    Helgoland, l'isola sacra nel Mare del Nord. La fisica moderna ha più a che fare con il sacro che con ciò che possiamo toccare e vedere.
  • Capra, Fritjof - Il Tao della fisica:
    Fritjof Capra è forse il primo a sostenere un parallelismo tra la fisica moderna e lo spirito e la saggezza orientale.