Staimanzo.com Home Biblioteca

Bernanos, Georges

Diario di un curato di campagna

Mondadori

800 - Letteratura

Data Acquisizione: 21/02/2004

Anno prima edizione:

Anno stampa:

Pagine: 0

Lingua: ITA

| Sacerdozio |  | Primo dopoguerra | 

Citazioni:

  • Mi dicevo dunque che il mondo e' divorato dalla noia. Naturalmente, bisogna riflettervi un po' sopra, per rendersene conto; la cosa non si sente subito. E' una specie di polvere. Andate e venite senza vederla, la respirate la mangiate, la bevete: e' cosi' sottile, cosi' tenue che sotto i denti non scricchiola nemmeno. Ma basta che vi fermiate un secondo, ecco che vi copre il viso, le mani. Dovete agitarvi continuamente, per scuotere questa pioggia di ceneri. Percio', il mondo si agita molto.
  • Siamo in guerra, che cosa vuoi? Bisogna guardare il nemico in faccia: "fare fronte" come diceva lui, ricordi? Era il suo motto. In guerra, che indietreggi un bonomo di terza o quarta linea, o un mulattiere di servizio alle truppe, non cosa di grande importanza, vero? E se si tratta di una pasta frolla di borghese, il quale non ha altro da fare che leggere il giornale, che vuoi che gliene importi al generalissimo? Ma ci sono quelli della prima linea. In prima linea, un petto un petto. Un petto di meno conta.